Toner e cartucce: hanno una scadenza?

Posted by

Office Automation, 24 Maggio 2017

Generalmente la risposta è NO: cartucce e toner non hanno una scadenza.

E’ importante assicurarsi che la confezione sia integrache non siano state esposte a fonti di calore o di luce diretta, oppure conservate in luoghi umidi.

Se queste condizioni sono state rispettate, in linea di massima la cartuccia può essere utilizzata anche dopo anni senza che questo vada ad incidere sulla qualità delle stampe effettuate.

Una nota però va spesa per le cartucce e i toner inkjet, in quanto per questa tipologia di prodotti è prevista una scadenza e quindi trascorsi 2 anni circa dalla data di produzione vanno utilizzati, altrimenti i rischi sono duplici:

  • possono perdere qualità di stampa visto che l’inchiostro (gel o liquido) è soggetto ad asciugarsi:
  • tutte le cartucce protette da microchip possono non essere più riconosciute come cartucce valide, a meno che sulle stesse non vengano apposti chip aggiornati.

Per quanto riguarda invece le cartucce e i toner laserjet, sia che possiedano un chip sia che ne siano sprovviste, continuano a stampare fino a quando non terminano la polvere al loro interno. Data la loro composizione chimica, a differenza dell’inchiostro inkjet, non hanno il problema di seccarsi e da questo punto di vista sono più funzionali, riducendo gli sprechi dovuti a materiale che può diventare inutilizzabile nel tempo.

Quindi se hai delle cartucce o toner in azienda da diverso tempo, prima di gettarle tra i rifiuti cerca in primo luogo di capire di che tipologia sono e poi valuta se sono ancora utilizzabili o meno.

Se hai necessità di supporto invece per lo smaltimento di toner e cartucce, ti suggerisco di approfondire qui.

 

 

di Elena Dal FornoContact Center Assistenza Tecnica c/o Office Automation, 24.05.2017

Tags