Rendi più efficace il processo di gestione dei cambiamenti della tua azienda

Posted by

Office Automation, 3 Aprile 2019

L’80% delle iniziative di change management è destinato a fallire. Perché?

Una delle principali motivazioni riguarda il coinvolgimento delle persone.

➡ Scopri come investire al meglio sui tuoi collaboratori per aumentare il successo della tua azienda  

Il cambiamento all’ interno di un’azienda richiede attenzione su molteplici aspetti, molti dei quali legati alla comunicazione. Il piano d’azione dovrebbe tener conto di almeno 4 aspetti:

  1. Motivazione: intesa, sia come come avversione nei confronti della situazione attuale, sia come attrazione verso il nuovo e desiderio di affrontare nuove possibilità. In questo caso è importante uscire dalla zona di comfort.
  2. Decisione: la decisione del singolo richiede comprensione del cambiamento, esplorazione delle possibilità e autonomia di decisione per assicurarne l’impegno;
  3. Creazione: significa da un lato una attenta co-progettazione e co-creazione del piano e dall’altro azione. L’una senza l’altra non assicurano la riuscita.
  4. Rinforzo: lungo il processo di cambiamento l’azione va non solo monitorata ma anche rinforzata.

Secondo alcune ricerche Gartner, un'organizzazione modello ha subito in media cinque cambiamenti di impresa negli ultimi tre anni.

Il 73% delle organizzazioni prevede ulteriori iniziative di cambiamento nei prossimi anni e solo una piccola minoranza si aspetta che il ritmo del cambiamento deceleri. Sfortunatamente, molte organizzazioni non riescono a implementare le modifiche in modo efficace. In effetti, solo un terzo degli sforzi di cambiamento sono chiari successi, il 16% mostra risultati misti e la metà sono chiari fallimenti.

Il cambiamento richiede un prezzo

Il cambiamento coinvolge i dipendenti: in media, i dipendenti sperimentano tre cambiamenti importanti ogni anno. Questo ambiente di cambiamenti influisce sulla capacità dei dipendenti di svolgere le loro mansioni: i dipendenti stressati dal cambiamento dimostrano un decremento della produttività del 5% rispetto alla media.

Questo calo delle prestazioni si può tradurre in un costo quasi 30 mila euro a fronte di un milione di euro di entrate.

Per migliorare la probabilità di successo del cambiamento, le aziende leader adottano un approccio open-source in cui gli imprenditori cercano di comprendere come i dipendenti affrontano le strategie e la comunicazione si concentra sull’informare i collaboratori in ogni fase del cambiamento.

La tecnologia ricopre una funzione importante nel determinare il successo rispetto ai cambiamenti adottati da un’azienda. L'adozione della tecnologia è più veloce che mai. Alcune tipologie di attività vengono supportate dall'automazione, dall'intelligenza artificiale e dalla robotica. Il 71% delle industrie si aspetta un'adozione diffusa di queste soluzioni tecnologiche entro il 2020.

Ma quali sono i driver della trasformazione digitale del business?

  • Dati demografici dei componenti (età, settore industriale, dimensione dell'azienda, posizione e ruolo ricoperto, ecc.)
  • Background ed esperienza professionale
  • Specifiche e competenze
  • Formazione e coaching
  • Comportamenti di leadership
  • Cultura aziendale
  • Solidità dell’azienda
  • Strategia digitale
  • Vicinanza agli innovatori digitali
  • Analisi della struttura e dei comportamenti dei team di lavoro
  • Pratiche di gestione del personale
  • Digital Workplace
  • Collaborazione con IT

Ruolo delle risorse umane nella gestione del cambiamento

Poiché la natura del lavoro cambia, le organizzazioni devono accettare che il cambiamento è un fattore inevitabile e mettere in atto una strategia che reagisca rapidamente al cambiamento. La flessibilità è la chiave. Nel luogo di lavoro digitale in cui il ritmo del cambiamento è accelerato, la necessità di gestire opportunamente tali cambiamenti è amplificata. Esperti di gestione del cambiamento, responsabili di project management office (PMO) e CIO devono essere sincronizzati su come e quando affrontare e affrontare il cambiamento.

La ricerca di Gartner mostra che il 66% dei fattori di cambiamento sono legati al talento. Le risorse umane devono svolgere un ruolo di primo piano nel fornire iniziative di cambiamento di successo concentrandosi su un approccio incentrato sulle persone, sulla formazione, sulle competenze e abilità.

La pressione è sugli HR Manager: il 73% dei CEO si aspetta che le risorse umane implementino il cambiamento più rapidamente di quanto non accadesse tre anni fa.

➡ Accedi all'approfondimento gratuito "Employee Management: investire sui collaboratori per il successo aziendale" 

Il ruolo delle comunicazioni nella gestione del cambiamento

La maggior parte dei comunicatori cerca di alleggerire il fardello dei frequenti cambiamenti inquadrandolo come naturale e positivo. Il suggerimento è quello di sviluppare strategie di comunicazione collaborative che consentano di gestire con abilità il cambiamento.

Cinque passaggi di comunicazione per il successo del cambiamento

  1. Aiutare i collaboratori a pianificare il cambiamento con le informazioni per migliorare le loro abilità, relazioni e convinzioni.
  2. Creare una strategia di comunicazione dei cambiamenti per aumentare la fiducia in se stessi e incoraggiare la ricerca di informazioni per migliorare la qualità del lavoro dei tuoi collaboratori.
  3. Dirigere gli sforzi dei manager verso un aiuto ai collaboratori nel decifrare le tendenze del mercato e creare una connessione con la strategia.
  4. Investire nelle capacità comunicative dei manager e dei leader per supportare la responsabilizzazione dei dipendenti.
  5. Connettere i KPI ai risultati desiderati e aggiustare le strategie quando si arriva a dei momenti di stallo.

Trasformare un'intera azienda in un digital workplace richiede uno sforzo a tutti i livelli. Ciò significa riunire una squadra di change management che è responsabile del cambiamento per pianificare, eseguire, monitorare e controllare le iniziative digitali. Il focus dovrebbe essere sul perché, quando, e su come i processi, la tecnologia e le risorse concorreranno al raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Francesca Grego

Tags