Dalla necessità di acquistare tecnologia all’opportunità di creare un Ufficio Smart

Posted by

Office Automation, 3 Aprile 2018

Nel mio percorso commerciale professionale ho avuto ed ho ancora la fortuna di conoscere e incontrare quotidianamente persone e realtà aziendali che nel tempo mi continuano a rinnovare la loro fiducia ed altre che, grazie alle buone referenze, si affidano a me per implementare ed organizzare le loro attività all'interno dell’ufficio.

Ebbene, il pensiero che più mi tiene sulle spine è:

  • “come posso non deluderle?”
  • “come posso essere all’altezza delle loro nuove esigenze?”

In un mondo, quello dell’ufficio che mai come in questo momento è sollecitato ad essere completamente rivoluzionato? (E che viene spesso considerato come un costo e non come un’opportunità di business).

Gli argomenti ricorrenti in questo momento sono:

  • Smart Working
  • GDPR
  • Fatturazione elettronica B2B
  • Welfare aziendale etc.

Tutto bello e tutto utile ma da dove si parte? Innanzitutto definendo due possibili scenari:

  • quello di una Start-up in procinto di organizzare il suo “ufficio”
  • quello di una realtà già presente da tempo, con radici ed abitudini consolidate che ha però la necessità di rinnovarsi ed adeguarsi alle nuove tecnologie ed esigenze, per competere sul mercato.

Ovviamente mi riferisco a realtà che potrebbero non avere completamente chiare le soluzioni disponibili ed hanno la necessità di essere guidate e supportate nelle scelte.

Sono molteplici le realtà che hanno invece le idee molto chiare e mi contattano per soluzioni ben definite con la necessità però di essere integrate ad hoc in situazioni già “oliate”.

Oggi mi dedico al primo caso relativamente allo scenario start-up.

L’approccio deve essere quello essenzialmente di non far disperdere energie economiche e fisiche, accompagnando il cliente a riflettere sui suoi reali obiettivi organizzativi e temporali per “progettare” step by step un ufficio “agile”.

In questa logica ogni investimento dovrà risultare produttivo, aperto ed “incastrabile” con ulteriori nuovi e successivi investimenti, evitando maniacalmente quelli che prevedono spese che vanno a sovrapporsi a precedenti spese e che producono inutili sprechi!

Alcuni spunti di riflessione partono, come sempre, dal fare le giuste domande:

  • Cosa mi serve per organizzare al meglio il mio nuovo “ufficio”?
  • Da dove parto?
  • Che risorse devo mettere a disposizione?
  • Qual è il mio budget?
  • Che tecnologie mi possono aiutare?
  • Quanto tempo ho a disposizione per valutare le scelte da fare?
  • Quali potrebbero essere i miei processi?
  • Quanti collaboratori saranno coinvolti?
  • Come scelgo il fornitore di cui avvalermi?
  • Come posso tenere traccia di quanto sto spendendo?
  • Come cambierà la mia azienda nei prossimi 3 anni?   

Solo dopo essersi fatti queste domande (e aver qualche risposta obiettiva) ritengo che avrà davvero senso e sarà vantaggioso avvalersi della mia consulenza in merito alla realizzazione di un Digital WorkPlace!

Se anche tu stai approcciando l’organizzazione del tuo “ufficio” e condividi questa visione sarò ben lieto di confrontarmi con te!

…. Fai invece parte della realtà già presente da tempo, con radici ed abitudini consolidate che ha però la necessità di rinnovarsi ed adeguarsi alle nuove tecnologie ed esigenze per competere sul mercato?

Continua a seguirmi e sarò lieto di condividere con te la mia idea.

Mi trovi qui (su LinkedIn intendo!) o mi puoi chiamare al 348 44 26 123 o se preferisci via mail alberto.dalforno@officeautomation.it.

A presto!

 

Alberto Dal Forno, Sales Manager presso Office Automation, 03/04/2018 

Tags