Display Marketing: uno strumento per aumentare la visibilità della tua azienda

Posted by

Office Automation, 9 Maggio 2017

Quello del display marketing è un ottimo modo per rendere noto il brand aziendale e quindi acquisire nuovi contatti i quali, però, vanno sempre mantenuti caldi mediante la proposta di contenuti di valore, come indicato anche nell’articolo “Avere gli strumenti giusti conta, saperli usare fa la differenza!”.

Il display advertising è la tipica forma di pubblicità espositiva in rete. Si avvale di spazi appositamente messi a disposizione da editori e proprietari di siti web per il collocamento e l’esposizione di formati e creatività in modalità fissa o mobile, che vengono realizzati con diverse tecnologie di animazione e modalità di visualizzazione: immagini GIF o JPEG, animazioni flash, video, ecc.

Il banner, formato di riferimento del display advertising, viene collocato in determinate pagine web per catturare l’attenzione dei navigatori che si trovano a visitare i contenuti di quelle pagine e spingerli ad un’interazione con l’annuncio stesso.

Il display advertising segue delle logiche di pianificazione simili a quelle adottate per i media classici: per determinare il valore di uno spazio pubblicitario si prendono in considerazione parametri quali l’audience potenzialmente raggiungibile dal veicolo, il suo posizionamento all’interno del sito web, il tempo di permanenza dell’annuncio on-line, le dimensioni, il formato, ecc.

A differenza della pubblicità sui mezzi tradizionali (carta stampata, cartelloni, radio, tv ecc), Internet è l’unico canale di comunicazione in cui l’inserzionista paga la campagna pubblicitaria in base ai risultati di comunicazione realmente ottenuti, i quali possono essere misurati attraverso specifici indici e volumi (visite, click, volumi di ricerche, vendite, iscrizioni, sottoscrizioni, ecc.).

Le modalità di acquisto della pubblicità online possono dunque cambiare in funzione degli specifici obiettivi dell’azione pubblicitaria. In particolare, il display advertising può essere diretto a generare attenzione (campagne di brand awareness) o azione (campagne di direct marketing).

Nonostante questa strategia comunicativa sia ancora molto apprezzata per la promozione di molte aziende, il display advertising con i banner ha subìto, nel tempo, un decadimento nel suo utilizzo. Questo calo è dovuto principalmente a due aspetti: il primo legato alle nuove forme di promozioni, più efficaci a livello di tassi di conversione, il secondo perchè è dimostrato che questa strategia è maggiormente efficace per attività di visibilità del brand rispetto ad attività di vendita o conversioni.

Un’altra forma di display marketing è rappresentata dai popup che si aprono contestualmente all’apertura della pagina (o chiusura della stessa) da parte del visitatore.

Questa strategia, oggi come oggi, è molto utilizzata da parte delle aziende anche se potrebbe risultare troppo intrusiva per il navigatore e lo potrebbe portare a non ritornare sul nostro sito considerandolo solamente un “fastidioso” ostacolo alla lettura. Oltre al problema della “forzata” visione del popup, questa strategia potrebbe portare il navigatore a cliccare involontariamente sullo stesso, nel tentativo di chiuderlo, ritornandoci dei dati  non veritieri e falsati.

Il web e l’avvento dei social media hanno completamente cambiato le modalità con cui si fa marketing: attraverso innumerevoli strumenti digitali, potrai essere in grado di pianificare una strategia di web marketing adatta alla tua clientela.

Se vuoi conoscere quali strumenti di marketing digitale possono rispondere meglio alle tue esigenze, non mancare al prossimo appuntamento della Scuola d’Impresa Office Automation: il 16 Maggio, a partire dalle ore 14.30, parleremo di “Come attirare clienti con il Digital”, con esperti e consulenti di Web Marketing.

RISERVA IL TUO POSTO GRATUITO

Tags