4 vantaggi per le aziende derivanti dall’applicazione del GDPR

Il nuovo Regolamento europeo sulla Protezione dei dati introduce una nuova serie di requisiti che sono comunemente percepiti come un fardello dalle organizzazioni aziendali. Ad esempio, i requisiti inerenti la protezione by design e by default pongono grande enfasi sul rispetto dei principi della protezione dei dati durante l’intero processo di sviluppo di un nuovo prodotto o servizio. Come si può facilmente immaginare, un simile adempimento può far lievitare in maniera significativa il costo di un nuovo progetto. Inoltre, spesso va a complicare i processi aziendali rendendoli più laboriosi. Nonostante le probabilità che tali conseguenze possano effettivamente avverarsi, l’intensificazione delle previsioni normative non è poi così male. Nel presente articolo si vogliono sottolineare i vantaggi del GDPR per l’industria tecnologica e in particolare per i professionisti dell’IT.

  1. Razionalizzazione dei processi per sviluppo uso personale ed aziendale

Tutti i professionisti cercano sempre di lavorare meglio e in modo più efficiente, questo passando anche dalla razionalizzazione dei processi e dal ricorso alle metodologie più recenti per raggiungere i propri obiettivi. Lo stesso avviene per l’Information Technology. Tuttavia, spesso un nuovo modo di fare le cose potrebbe richiedere un certo investimento di tempo e risorse finanziarie derivanti dalla Direzione.

La Direzione e i Managers non sempre supportano l’IT per questi cambiamenti, sebbene i miglioramenti derivanti vadano a vantaggio dell’azienda nel lungo termine. Ad esempio, la razionalizzazione dei processi può avvantaggiare le aziende in termini di impiego del tempo nei progetti e facilità nella realizzazione degli stessi. La ragione principale di questa mancanza di supporto è che il miglioramento dei processi aziendali non porta a un diretto aumento della redditività. Il nuovo Regolamento dunque costituirà un potente argomento perché ci sia più supporto da parte delle aziende per la predisposizione di processi adeguati per la protezione dei dati personali.

  1. L’uniformità al GDPR visto come un vantaggio competitivo

 Negli ultimi anni il modo di fare business delle aziende è cambiato drammaticamente. I device mobili, i social media e l’importanza di avere una presenza sul web hanno giocato un ruolo importante in questo. Le informazioni sono facilmente condivisibili e i clienti stanno diventando sempre più potenti con la proliferazione dei social media e  il mercato effettivamente è diventato globale. Oggi è più facile cercare sia le esperienze positive che quelle negative che le persone hanno avuto con una certa azienda basando poi la propria decisione di acquisto su quella recensione.

Tutti questi fattori giocano un importantissimo ruolo nel modo in cui le aziende si approcciano alla competizione oggigiorno. Ormai i modi tradizionali di competere si stanno rivelando sempre meno efficaci. Ciò non significa che elementi come il prezzo o la qualità vengano meno, ma che una gara a ribasso del prezzo non sempre rappresenta il miglior approccio.

Migliorare la customer experience sta diventando sempre più importante, principalmente a causa dell’impatto (positivo o negativo) che i social media possono avere sulle entrate aziendali. Questo è l’aspetto dove gli IT possono dare un enorme valore all’azienda. Stiamo vivendo nell’Era dei dati e i clienti sono seriamente preoccupati su quello che succede con le informazioni che loro danno alle organizzazioni. A volte tali informazioni sono condivise su base volontaria. Però la maggior parte dei servizi prevedono il rilascio di alcune informazioni prima che ci sia abilitati a usarli. Ecco che diventa di vitale importanza far sentire i propri clienti al sicuro su cosa ne sarà delle informazioni fornite in cambio del servizio di cui si usufruisce. Il fatto che i consumatori stiano diventando sempre più preoccupati nel rilasciare le proprie informazioni personali crea una nuova opportunità di business. Se puoi trasmettere un senso di sicurezza e fiducia ai tuoi clienti garantendogli che i suoi dati sono al sicuro, questo può darti un vantaggio competitivo.

  1. Come può la Privacy by Design portare verso l’aumento della redditività

Il requisito della Privacy by Design costituisce un ottimo esempio di come la conformità alla nuova disciplina possa incrementare la redditività aziendale. Sebbene l’introduzione di questo nuovo elemento possa inizialmente costituire delle difficoltà per i dipartimenti dell’IT, in realtà offre un’opportunità di sviluppo per fare la differenza sia come singolo, ma anche, e soprattutto, come azienda nel suo complesso. Privacy by Design significa che ogni nuovo servizio o processo aziendale che utilizza i dati personali deve prendere in considerazione la protezione dei medesimi prima della sua implementazione. Inoltre, le aziende devono essere in grado di garantire un determinato grado di sicurezza e dimostrare il costante monitoraggio della protezione dei dati. Per l’IT questo significa che la protezione dei dati deve essere considerata durante l’intero ciclo di vita del software o del processo.

Dal punto di vista dell’azienda, ne consegue che, essere in grado di creare prodotti o servizi che facciano sentire sicuro il cliente nell’usarli significa garantire il successo del business. Quando l’informazione relativa al rispetto della normativa privacy e all’integrità del dato viene condivisa sui social, o su altri canali, aiuta a migliorare la reputazione dell’azienda. La circostanza che l’azienda abbraccia i requisiti del Regolamento la porta ad ottenere la certificazione dell’Authority e quindi costituire la scelta tra altre imprese concorrenti. Posta la questione su questo piano è molto più probabile che i suggerimenti dell’IT sull’adeguamento dei processi aziendali vengano recepiti positivamente dalla Direzione dal momento che diventerebbero uno strumento per attirare più clientela e, quindi, più reddito.

  1. Conformità alla normativa tramite l’IT e la certificazione della protezione dei Dati

 Il Regolamento introduce la possibilità di ottenere una certificazione della protezione dei Dati da parte dell’Autorità preposta a vigilarne la conformità alla normativa. Attraverso la certificazione l’azienda ottiene un sigillo di approvazione che serve per comunicare ai clienti e, più in genere, ai soggetti con cui viene in contatto, che i loro dati personali sono al sicuro presso quell’azienda. L’attestato dimostra che c’è stato da parte dell’organizzazione un serio impiego di tempo e risorse finanziarie per la tutela dei dati degli interessati. La certificazione racchiude in sé un reale valore che può portare a generare successo, ma non può essere ottenuta se il dipartimento IT non può svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi.

Per concludere, il GDPR potrebbe comportare qualche complicanza e un maggiore carico di lavoro per i tecnici, ma mettendo insieme le forze, tecnici e imprenditori possono usare il Regolamento a proprio vantaggio, assicurando la conformità della propria organizzazione garantendole un vantaggio competitivo che porterà il business verso grandi successi.

[Fonte www.eudataprotectionregulation.com, articolo di Jon Thordarson, traduzione a cura di Office Automation]

Contatti

Vuoi richiedere una consulenza gratuita?
Vuoi provare le app gratuite per multifunzioni Ricoh? 

Scrivici, un nostro incaricato risponderà alle tue richieste

Continua

Resta aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi articoli.