Sistemi di stampa sempre più vulnerabili: come tutelarsi

Accade spesso che le aziende non predispongano alcun sistema di sicurezza per il loro parco stampanti, sottovalutando i potenziali rischi di attacco che ci possano essere.

C’è chi si è impegnato, nei giorni scorsi, a dare una lezione alle organizzazioni aziendali, dimostrando con quanta facilità ci si può introdurre in un sistema privo di controlli di sicurezza. Si tratta di un hacker che si fa chiamare Stackoverflowin e che ha voluto mettere in guardia i titolari delle aziende di quanto vulnerabile sia il loro sistema di stampa e lo ha fatto tramite un’azione dimostrativa concreta: hackerando circa 150.000 stampanti. Egli si è ispirato a un precedente studio dell’Università di Ruhr che aveva evidenziato le mancanze di tutela da parte di molte organizzazioni.

L’operazione, come afferma lo stesso hacker, è stata fatta solo al fine di aiutare le aziende a comprendere la pericolosità della scarsa tutela dei loro dati. Utilizzando un programma in grado di rilevare su internet le stampanti sulle quale manchi del tutto un controllo di sicurezza, egli ha inviato un messaggio automatico che raccomandasse le aziende a chiudere la “porta” dalla quale si era introdotto: “For the love of God, please close this port, skid!” (Per l’Amor del Cielo, chiudi questa porta, dilettante!).

E’ importante sottolineare che l’intruso non ha abusato in alcun modo dei sistemi violati, al contrario, le aziende “vittime” sembrano avere preso bene il gesto dello conosciuto, finendo per ringraziarlo.

Se anche tu fai parte di quel 56% di imprese che trascurano l’aspetto della sicurezza delle stampanti è arrivato il momento di mettere in piedi delle soluzioni che ti permettano di preservare il tuo patrimonio di dati:

  1. Utilizza per i tuoi computer protocolli di comunicazione crittografati;
  2. Predisponi un sistema di autenticazione degli utenti;
  3. Ricorri a un sistema di distruzione/eliminazione dei dati presenti sul disco rigido della stampante qualora dovrai rimuoverla dalla rete;
  4. Ricorri a firmware originali e provvedi a costanti aggiornamenti nel tempo.

Sottovalutare l’importanza della messa in sicurezza dei sistemi di stampa significa aprire la porta ad accessi esterni che potrebbero estendersi a tutti i dati dal momento che le stampanti sono connesse alla rete aziendale. La violazione dei dati potrebbe provocare dei danni irreparabili non solo per l’organizzazione aziendale, ma anche per i soggetti con cui essa detiene relazioni.

 

Office Automation, 01/03/2017

Contatti

Vuoi richiedere una consulenza gratuita?
Vuoi provare le app gratuite per multifunzioni Ricoh? 

Scrivici, un nostro incaricato risponderà alle tue richieste

Continua

Resta aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi articoli.